Home / Testi e Traduzioni / Warszawa | Testo e Traduzione

Warszawa | Testo e Traduzione

WARSZAWA

(Bowie/Eno)

Mmmm-mm-mm-ommm
Sula vie dilejo
Mmmm-mm-mm-ommm
Sula vie milejo
Mmm-omm

Cheli venco deho
Cheli venco deho
Malio
Mmmm-mm-mm-ommm

Helibo seyoman
Cheli venco raero
Malio
Malio

VARSAVIA

(Bowie/Eno)

Mmmm-mm-mm-ommm
Sula vie dilejo
Mmmm-mm-mm-ommm
Sula vie milejo
Mmm-omm

Cheli venco deho
Cheli venco deho
Malio
Mmmm-mm-mm-ommm

Helibo seyoman
Cheli venco raero
Malio
Malio

 

Note: Il testo, secondo quanto riferito da Tony Visconti, è inventato di sana pianta e non ha alcun significato, se non musicale.

La genesi del brano, per quanto riguarda la parte prettamente strumentale, risale ad un episodio avvenuto in studio mentre Bowie era a Parigi impegnato in tribunale per la causa verso il suo ex manager Michael Lippman. Il figlio di Tony Visconti, che aveva allora quattro anni, cominciò a suonare poche note ripetute sul pianoforte. A Brian Eno piacque talmente tanto quello che venne fuori che cominciò a lavorare su quel grappolo di note per svilupparlo su una melodia più lunga insieme a Visconti, sperimentando con i sintetizzatori. Crearono così i due primi movimenti del brano: pochi minuti di musica drammatica, cupa e monumentale che fecero ascoltare a Bowie appena fu tornato.

Bowie fu impressionato dal mood e dalla tessitura sonora del pezzo e cercò ispirazione per completarla e inserire una parte vocale adatta. Prese ispirazione da un episodio che avvenne tempo prima: rimase bloccato per ore alla stazione di Varsavia per dei controlli e riuscì a fare una rapida passeggiata nella città che all’epoca viveva dietro la cortina di ferro. In un negozio di musica rimase folgorato da una canzone di cui acquistò subito il disco: Helokanie del coro folkloristico Śląsk. Rispolverò quindi il disco e ne trasse ispirazione per comporre la melodia vocale e il testo del brano. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è in lingua polacca ma un testo inventato per pura assonanza.

2 commenti

  1. Un maestro nel trarre ispirazione da qualunque cosa mettendo poi tutto assieme come un prodotto originale. Sembra facile ma non lo è per niente. <3

  2. Warszawa mi ipnotizza… i bassi continui in sottofondo creano una armonue inspiegabile.. potrebbe essere una musica tibetana..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi