Home / Testi e Traduzioni / The Bewlay Brothers | Testo e Traduzione

The Bewlay Brothers | Testo e Traduzione

THE BEWLAY BROTHERS 1

(Bowie)

And so the story goes they wore the clothes
They said the things to make it seem improbable
The whale of a lie like they hope it was
And the Goodmen of Tomorrow
Had their feet in the wallow
And their heads of Brawn were nicer shorn
And how they bought their positions with saccharin and trust
And the world was asleep to our latent fuss
Sighing, the swirl through the streets
Like the crust of the sun
The Bewlay Brothers
In our Wings that Bark
Flashing teeth of Brass
Standing tall in the dark
Oh, and we were Gone
Hanging out with your Dwarf Men
We were so turned on
By your lack of conclusions

I was Stone and he was Wax
So he could scream, and still relax, unbelievable
And we frightened the small children away
And our talk was old and dust would flow
Thru our veins and lo’ it was midnight
Back o’ the kitchen door
Like the grim face on the Cathedral floor
And the solid book we wrote
Cannot be found today

And it was Stalking time for the Moonboys
The Bewlay Brothers
With our backs on the arch
In the Devil-may-be-here
But He can’t sing about that
Oh, and we were Gone
Real Cool Traders
We were so Turned On
You thought we were Fakers

Now the dress is hung, the ticket pawned
The Factor Max that proved the fact
Is melted down
And woven on the edging of my pillow
Now my Brother lays upon the Rocks
He could be dead, He could be not
He could be You
He’s Chameleon, Comedian, Corinthian and Caricature
“Shooting-up Pie-in-the-Sky”
The Bewlay Brothers
In the feeble and the Bad
The Bewlay Brothers
In the Blessed and Cold
In the Crutch-hungry Dark
Was where we flayed our Mark
Oh, and we were Gone
Kings of Oblivion
We were so Turned On
In the Mind-Warp Pavilion

Lay me place and bake me Pie
I’m starving for me Gravy
Leave my shoes and door unlocked
I might just slip away
Just for the Day, Hey!
Please come Away, Hey! (repeat ad lib.)

I FRATELLI BEWLAY 1

(Bowie)

E così è la storia loro indossarono quei vestiti
Dissero quelle cose per farlo sembrare improbabile
Una enorme bugia come loro speravano che fosse
E i Brav’uomini di Domani
Avevano i piedi nel pantano
E le loro teste di Muscoli erano ben rasate
E come comperarono le loro cariche grazie ai modi melliflui ed alla stima
Ed il mondo era insensibile alla nostra agitazione latente
Sibilando, il vortice nelle strade
Come la crosta del sole 2
I Fratelli Bewlay
Nelle nostre Ali che Strepitano
Mostrando denti di Ottone
A testa alta nel buio
Oh, ed eravamo Andati via
Bazzicando con gli Uomini Nani
Eravamo così eccitati
Dalla vostra mancanza di conclusioni

Io ero Pietra e lui era Cera
Così poteva gridare e tuttavia rilassarsi, incredibile
E facevamo scappare i bambini dalla paura
Ed il nostro discorso era antico e la polvere fluiva
Attraverso le nostre vene e guarda, si era fatta mezzanotte
Il retro della porta della cucina
Come la faccia torva sul pavimento della Cattedrale
E il libro concreto che abbiamo scritto
Oggi non si trova più

Era tempo di molestare per i Ragazzi della Luna
I Fratelli Bewlay
Con le nostre schiene appoggiate all’arco
Dentro il-Diavolo-può-essere-qui
Ma lui non ne può cantare
Oh, ed eravamo Andati via
Mercanti Davvero in Gamba
Eravamo così Eccitati
Voi pensavate che fossimo degli Imbroglioni

Ora il vestito è appeso, il biglietto impegnato
Il Fattore Max che ha dimostrato il fatto 3
E’ sciolto
Ed è tessuto sull’orlo del mio cuscino
Ora mio Fratello giace sulle Rocce
Potrebbe essere morto, potrebbe non esserlo,
Potrebbe essere Te
E’ Camaleonte, Comico, Corinzio e Caricatura
“Sparandosi Castelli-in-Aria”
I Fratelli Bewlay
Nella debolezza e nel Male
I Fratelli Bewlay
Nella Beatitudine e nel Freddo
Nell’Oscurità carente di espedienti
Fu dove scorticammo il nostro Marchio
Oh, ed eravamo Andati via
Re dell’Oblio
Eravamo così Eccitati
Nel Padiglione Distorsioni-Mentali

Apparecchiate per me e preparatemi un Timballo 4
Muoio dalla voglia di gustarmi la Salsa
Lasciatemi le scarpe, e non chiudete la porta a chiave
Magari scappo via
Solo per la Giornata, Ehi!
Per piacere venite Via, Ehi!

 

 1 Dedicata al fratellastro Terry Burns. Per non usare il proprio cognome Bowie decise di usare Bewlay Bros. che era il nome di una famosa catena di tabaccherie

2 Bowie dichiarò in un’intervista di riferire le visioni che gli aveva raccontato il fratello pertanto abbiamo interpretato i versi di questo paragrafo come dei flash della loro infanzia (n.d.t.)

Gioco di parole con la nota azienda di cosmetici Max Factor, nel senso “il trucco si è sciolto”

4 Versi pronunciati con accento Cockney (me = my)

3 commenti

  1. scusate … di sicuro c’è un refuso ma il fratello di David si chiamava Terry Burns …non Jones

  2. Note: dedicata al nanerottolo……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi