Home / Testi e Traduzioni / Ricochet | Testo e Traduzione

Ricochet | Testo e Traduzione

RICOCHET

(Bowie)

Like weeds on a rockface waiting for the scythe
Ricochet – Ricochet
The world is on a corner waiting for jobs
Ricochet – Ricochet
Turn the holy pictures
so they face the wall

And who can bear to be forgotten
And who can bear to be forgotten

March of flowers – March of dimes
These are the prisons, these are the crimes
Men wait for news while thousands are still asleep
Dreaming of tramlines, factories, pieces of machinery
Mine shafts, things like that
March of flowers – March of dimes
These are the prisons, these are the crimes
Sound of thunder, sound of gold
Sound of the devil
breaking parole
Ricochet – It’s not the end of the world

Sound of thunder, sound of gold
Sound of the devil
breaking parole
Ricochet – Ricochet
These are the prisons, these are the crimes
Teaching life in a violent new way
Ricochet – Ricochet
Turn the holy pictures so they face the wall

And who can bear to be forgotten
And who can bear to be forgotten

March of flowers, march of dimes
These are the prisons, these are the crimes
Early, before the sun, they struggle off to the gates
In their secret fearful places they see their lives
Unravelling before them
March of flowers, march of dimes
These are the prisons, these are the crimes
Sound of thunder, sound of gold
Sound of the devil breaking parole
Ricochet – it’s not the end of the world

But when they get home,
damp eyed and weary
They smile and crush their children to their heaving chests
Making unfulfillable promises
For who can bear to be forgotten

DIFFUSIONE

(Bowie)

Come l’erba su una superficie rocciosa in attesa della falce
Si diffonde – si diffonde
Il mondo è all’angolo in attesa di lavoro
Si diffonde – si diffonde
Volta le immagini sacre
con la faccia al muro

E chi può sopportare di essere dimenticato?
E chi può sopportare di essere dimenticato?

Marcia dei fiori – Marcia delle monete
Queste sono le prigioni, questi i crimini
Uomini attendono le notizie mentre migliaia ancora dormono
Sognando tranvie, industrie, macchinari
Condotti minerari e cose del genere
Marcia dei fiori – Marcia delle monete
Queste sono le prigioni, questi i crimini
Il rumore del tuono, il suono dell’oro
Il rumore del diavolo
che infrange la parola data
Si diffonde – Non è la fine del mondo

Il rumore del tuono, il suono dell’oro
Il rumore del diavolo
che infrange la parola data
Si diffonde – si diffonde
Queste sono le prigioni, questi i crimini
Insegnando a vivere in un nuovo modo violento
Si diffonde – si diffonde
Volta le immagini sacre con la faccia al muro

E chi può sopportare di essere dimenticato?
E chi può sopportare di essere dimenticato?

Marcia dei fiori, marcia delle monete
Queste sono le prigioni, questi i crimini
Presto, prima dell’alba, combattono verso i cancelli
Nei loro segreti luoghi timorosi vedono le loro vite
Scorrere davanti ai loro occhi
Marcia dei fiori, marcia delle monete
Queste sono le prigioni, questi i crimini
Il rumore del tuono, il suono dell’oro
Il rumore del diavolo che infrange la parola data
Si diffonde, non è la fine del mondo

Ma quando tornano a casa,
con gli occhi tristi e stanchi
Sorridono e stringono i loro figli ai loro palpitanti petti
Facendo promesse che non potranno essere mantenute
Per chi può sopportare di essere dimenticato

“Ricochet” in inglese è il rimbalzo che un sasso o un proiettile fa su una superficie. In senso lato si usa anche con il significato di “divulgazione”, “propagazione” o “diffusione” di notizie o di idee (quando una notizia o un’idea ‘rimbalza’ da un capo all’altro del mondo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *