Home / Testi e Traduzioni / The London Boys | Testo e Traduzione

The London Boys | Testo e Traduzione

THE LONDON BOYS

(Bowie)

Cow bell strikes another night
Your eyes are heavy
and your limbs all ache
You’ve bought some coffee, butter and bread
You can’t make a thing
‘cause the meter’s dead
You moved away
Hold your folks you’re gonna stay away

Bright lights, Soho, Wardour street
You hope you make friends
with the guys that you meet
Somebody shows you round
Now you’ve met the London boys
Things seem good again, someone cares about you

Oh, the first time
that you tried a pill
You feel a little queasy, decidedly ill
You’re gonna be sick,
but you mustn’t lose face
To let yourself down would be a big disgrace
With the London boys,
with the London boys.

You’re only seventeen,
but you think you’ve grown
In the month you’ve been away
from your parents’ home

You take the pills too much
You don’t give a damn
about that jobs you’ve got
So long as you’re with the London boys

A London boy,
oh a London boy
Your flashy clothes
are your pride and joy
A London boy, a London boy
You’re crying out loud
that you’re a London boy
You think you’ve had a lot of fun
But you ain’t got nothing, you’re on the run
It’s too late now, cause you’re out there boy
You’ve got it made with the rest of the toys
Now you wish
you’d never left your home
You’ve got what you wanted
but you’re on your own
With the London boys
Now you’ve met the London boys.

I RAGAZZI DI LONDRA

(Bowie)

Il suono del campanaccio segna un’altra notte
Hai gli occhi stanchi
e ti fanno male tutti gli arti
Hai comprato del caffè, del burro e del pane
Non riesci a fare niente
perché non c’è corrente
Ti sei trasferito
Abbraccia i tuoi cari perché starai via

Luci brillanti, Soho, Wardour street
Speri di fare amicizia
con i tipi che incontri
Qualcuno ti accompagna a fare un giro
Ora hai incontrato i ragazzi di Londra
Sembra che le cose vadano di nuovo bene, qualcuno ci tiene a te

Oh, la prima volta
che hai provato una pasticca
Ti senti un po’ confuso, decisamente male
Stai per sentirti male,
ma non puoi perdere la faccia
Buttarti giù sarebbe un vero peccato
Con i ragazzi di Londra,
con i ragazzi di Londra.

Hai solo diciassette anni,
ma pensi di essere cresciuto
Nel mese in cui sei stato lontano
dalla casa dei tuoi

Prendi troppe pasticche
Non te ne frega niente
del lavoro che hai
Finché sei con i ragazzi di Londra

Un ragazzo di Londra,
oh un ragazzo di Londra
I tuoi vestiti sgargianti
sono il tuo orgoglio e la tua gioia
Un ragazzo di Londra, un ragazzo di Londra
Stai urlando a squarciagola
che sei un ragazzo di Londra
Pensi di esserti divertito un sacco
Ma non hai nulla, sei sempre in fuga
È troppo tardi ora, perché sei là fuori ragazzo
Ce l’hai fatta insieme al resto dei giocattoli
Ora spereresti
di non essertene mai andato di casa
Hai avuto quello che volevi
ma sei da solo
Con i ragazzi di Londra
Ora hai incontrato i ragazzi di Londra.

Questo brano fu inciso per la prima volta verso la fine del 1965 con The Lower Third. E’ reperibile in tutte le compilation che raccolgono i primi brani degli anni sessanta di Bowie. E’ una critica amara alla Swinging London degli anni ’60.

Fu registrata nuovamente in una nostalgica versione per l’album Toy, poi non realizzato. Potete ascoltarla qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi