Home / Testi e Traduzioni / The Little Bombardier | Testo e Traduzione

The Little Bombardier | Testo e Traduzione

THE LITTLE BOMBARDIER

(Bowie)

War made him a soldier
Little Frankie Mear
Peace left him a loser
The little bombardier
Lines of worry appeared with age
Unskilled hands that knew no trade

Spent his time in the picture house
The little bombardier
Frankie drank his money
The little that he made
Told his woes to no man
Friendless, lonely days
Then one day, in the ABC
Four bright eyes gazed longinly
At the ice-cream in the hand of The little bombardier
Sunshine entered our Frankie’s days
Gone his worries, his hopeless maze
His life was fun and his life was full of joy
Two young children had changed his aims
He gave them toffees and played their games
He brought them presents with every coins he made
Then two gentlemen called him
Asked him for his name
Why was he friends with the children
Were they just a game?
Leave them alone or we’ll get sore
We’ve had blokes like you in the station before
The hand of authority said “no more” to
The little bombardier
Packed his bags, his heart in pain
Wiped a tear, caught a train
Not to be seen in the town again

GIOVANE BOMBARDIERE

(Bowie)

La guerra lo ha reso un soldato
Il giovane Frankie Mear
La pace lo ha reso un perdente
Il giovane bombardiere
Rughe di ansia apparvero con l’eta’
Mani inesperte che non conoscevano il lavoro

Trascorreva il suo tempo nel cinematografo
Il giovane bombardiere
Frankie si beveva il suo denaro
Quel poco che racimolava
Nessuno a cui raccontare le sue sventure
Giorni solitari senza amici
Poi un giorno, semplicemente
Quattro occhi luminosi guardarono desiderosi
Il gelato nelle mani del giovane bombardiere
La luce del sole entrò nei giorni del nostro Frankie
Finite le sue ansie, il suo labirinto disperato
La sua vita era divertente e piena di gioia
Due bambini avevano cambiato i suoi propositi
Dava loro caramelle e giocava con loro
Portava loro doni con ogni moneta che racimolava
Poi due guardie lo chiamarono
Gli chiesero il suo nome
Perché era amico dei bambini?
Erano solo un gioco?
Lasciali in pace o cominceremo a seccarci
Ne abbiamo già avuti di tipi come te alla stazione di polizia
La mano dell’autorità disse basta
Al giovane bombardiere
Fece i bagagli, col cuore in pena
Si asciugò una lacrima, prese un treno
Non lo rividero più in citta’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *