Home / Testi e Traduzioni / Glass Spider | Testo e Traduzione

Glass Spider | Testo e Traduzione

GLASS SPIDER

(Bowie)

Up until one century ago there lived,
In the Zi Duang province of eastern country
A glass-like spider
Having devoured its prey
It would drape the skeletons over its web
In weeks creating a macabre
Shrine of remains
Its web was also unique in that it had many layers
Like floors in a building

At the top of this palace-like place
Assembled with almost apparent care
Were tiny, shining objects, glass, beads, dew-drops
One could almost call it an altar
When the breeze blew
thru this construction
It produced sounds of wailing, crying
Tiny wails, tiny cries

The baby spiders would get scared
And search frantically for their mother.
But the Glass Spider would have long gone
Having known that the babies
Would survive somehow on their own.
Oh-The Glass Spider had blue eyes almost like-a human’s.
They shed tears at the wintered turn of the centuries.

Don’t you hear this wasted cry,
Life is over you
(Mummy come back ‘cause the water’s all gone)
But you’ve seen who’s in heaven. Is there anyone in hell
(Mummy come back ‘cause it’s dark now)
Take care, take care.
(Mummy come back ‘cause the water’s all gone)

Somewhere she glows divine. Somewhere she wakes alone.
But you, you’ve promise
in your lovin’ eye.

God it’s dark now.

Jah Jah Jah Jah Jah
Jah Jah Jah Jah Jah

Gone, Gone the water’s all gone
Mummy come back
‘cause the water’s all gone
Stay low on the ground, fire can drive you, savage and afraid
Spitting the dawn, come come come along before the animals awake
Run, run, we’ve been moving all night, rivers to the left.
If your mother don’t love you then the riverbed might
Gone, gone, the water’s all gone
Mummy come back
‘cause the water’s all gone

Jah Jah Jah Jah Jah
Jah Jah Jah Jah Jah

Gone gone the water’s all gone
Mummy come back
‘cause the water’s all gone

RAGNO DI VETRO

(Bowie)

Fino a circa un secolo fa viveva,
Nella provincia orientale di Zi Duang
Un ragno che sembrava di vetro
Che avendo divorato la sua preda
Avrebbe ornato la sua tela di scheletri
Creando col tempo un macabro
Tempio di resti
La sua tela era qualcosa di unico in questo, aveva vari strati
Come piani di un edificio.

In cima a questo posto simile ad un palazzo
Raccolte con una cura abbastanza visibile,
C’erano piccoli oggetti brillanti, vetri, perle, gocce di rugiada
Si sarebbe potuto scambiare per un altare.
Quando il vento soffiava
attraverso questa costruzione
Produceva un suono di gemiti e grida
Piccoli gemiti, piccole grida

I piccoli ragni solevano impaurirsi
E cercavano freneticamente la madre.
Ma il ragno di vetro era andato via già da tempo
Ben sapendo che i suoi piccoli
Sarebbero sopravvissuti da soli in qualche modo.
Oh, il ragno di vetro aveva occhi blu, quasi umani
E versavano lacrime agli invernali cambi di secolo …

Non riesci a sentire questo pianto inutile?
La vita è più grande di te
(mamma ritorna, l’acqua è andata tutta via)
Hai visto chi c’è in cielo, c’è qualcuno all’inferno?
(Mamma ritorna perché si fa scuro)
abbiate cura, abbiate cura.
(Mamma torna indietro perché l’acqua è andata via)

In qualche posto risplende divina, in qualche posto si sveglia sola
ma voi, voi avete la promessa
nei vostri occhi colmi d’amore

Dio, è buio ora.

Jah Jah Jah Jah Jah
Jah Jah Jah Jah Jah

Via, via, l’acqua è andata via
Mamma ritorna
perchè l’acqua è andata via
Appiattisciti per terra, il fuoco può guidarti selvaggio e impaurito
Sputando fuori l’alba, vieni vieni, prima che si sveglino gli animali
Corri, corri, abbiamo corso tutta la notte, fiumi sulla sinistra
Se vostra madre non vi ama allora lo farà il letto del fiume
Finita, l’acqua è andata via tutta
Mamma torna indietro
perché l’acqua è andata via

Jah Jah Jah Jah Jah
Jah Jah Jah Jah Jah

Via, via, l’acqua è andata via
Mamma torna indietro
perché l’acqua è andata via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *