Home / Bowie in Italia / RAI2 “Quelli che il calcio..” di Fabio Fazio 1999

RAI2 “Quelli che il calcio..” di Fabio Fazio 1999

Photo by Getty Images

quelli1 Domenica 5 dicembre, il giorno dopo il concerto dell’ Alcatraz di Milano, David Bowie partecipa alla trasmissione di Fabio Fazio Quelli Che Il calcio. Una breve intervista (di cui potete leggere la trascrizione con gli interventi del traduttore) e due brani Survive e Thursday’s Child riportano David ad una adeguata atmosfera, dopo lo sgradevole episodio legato alla trasmissione diAdriano Celentano. Se volete vedere altre foto dal backstage di Quelli Che Il Calcio, cliccate qui 

Fabio Fazio:-“C’è grande fermento ed agitazione in studio. Questo è “Hours…”, il suo ultimo lavoro. David Bowie è uno dei più grandi artisti, dei più grandi musicisti, dei più grandi artisti di questo secolo ed è un grande, ed è un grande, grande piacere averlo qui. E’ stato ieri sera a Milano, ha fatto un concerto per pochi fotunati ieri sera. E’ una persona che ho potuto incontrare brevemente, ma straordinariamente interessante. E noi da “Hours…” ascolteremo adesso “Survive”. Poi gli farò forse una domanda, se vuole, e poi un secondo brano. Ed è con grande emozione che entra nei nostri studi per cantare dal vivo Mr. David Bowie!”

SURVIVE

Intervista (F.=Fazio; D.B.=David Bowie; Trad.= Traduttore simultaneo)

F.- “Molto piacere, Fabio (stringe la mano a Bowie).David Bowie!” 
D.B.- “Glad to see you. We get to leave this.” (riferendosi alla sua chitarra).
F.- “Se vuole gliela tengo io, come vuole.” 
D.B.- “Thank you very much, Fran.” (lascia la chitarra ad un tecnico).
F.- “Tutti “io, io”. Ha sentito, ha visto. Si, volevano aiutarla tutti. Grazie. Stia tranquillo, eh! E’ solo che…” 
D.B.- “You shouldn’t stay much too closer.” (tossisce). 
Trad.- “Non stia troppo vicino a me.” 
F.- “Anch’io. Me too.” 
D.B.- “You too?” 
F.- “E’ solo che abbiamo pochi minuti e mi piacerebbe in realtà che questa nostra chiacchierata avesse in realtà il tempo di una conversazione, anziché di una intervista e quindi avendo invece così poco tempo, c’è soltanto la possibilità di…”
D.B.- “Let’s have a friendly conversation.”
F.- “Si, si, a friendly…” 
Trad.- “Una conversazione amichevole, senza problemi.” 
F.- “Grazie. Senta, lei… Tante cose ci sarebbero da dire. La prima che mi viene però in mente, intanto che la vedo molto felice, molto sereno.
D.B.- Extremely! Yeah, yeah, I’m very…Life is perfect.” 
Trad.- “Per parlare con te, lo sono.” 
F.- “E’ vero. Dove ha trovato questa serenità, questa pace con se stesso in questo momento, da che cosa le deriva?”
D.B.- “Desperation.” 
Trad.- “La disperazione, forse.” 
D.B.- “You have to be happy or you die.” 
Trad. “Devi essere veramente felice col tempo, se no muori.” 
F.- “Senta. Lei, vabbé, in realtà usa la musica come tante altre forme di espressione, perché è un artista vero, usa tutte le forme d’arte per raccontare una storia, la sua storia. A che punto è di questa storia, secondo lei? A che punto siamo di questa storia?” 
D.B.- “Well, it’s important to realize all artists’ disfunction. So it’s the “roman de mad”. I’m getting sane.” 
Trad.- “Dunque, è importante rendersi conto che tutti quanti gli artisti sono poco funzionali. E’ un discorso da matti, è un dramma. Però sto diventando più maturo, migliore.
F.- “E’ anche vero che lei ha usato come forma artistica proprio se stesso, il suo corpo. Il materiale sul quale ha lavorato è proprio lei, una forma d’arte straordinaria questa.”
D.B.- “I’m a melody!” 
Trad.- “Sono una melodia!” 
F.- “E’ vero, anche. Ha incontrato…” 
D.B.- “I’m an extra-rhyme! I’m an opera!”
Trad.- “Sono un’opera, addirittura.” 
F.- “Be’, tant’è che lei ha tante vite quanti sono i personaggi che ha inventato per lei in tutti questi anni.” 
D.B.- “Io non parlo italiano, I’m sorry!” 
F.- “I’m sorry, I don’t speak English. We can speak French? No?” 
D.B.- “Very bad. Almost as bad.” 
Trad.- Sarebbe tanto peggio, brutto quanto l’italiano.”
F.- “Anche per me. Io lo sapevo che lei non parla francese allora l’ho detto apposta, tanto per fare bella figura.” 
D.B.- “Un petit peu.”
F.- “Un petit peu moi aussi, j’ai fini dejà.” 
D.B.- “Est-ce que vous avez Marlboro Light?”
Trad.- “Ha una Marlboro Light?”
F.- “Non faccia pubblicità, per carità! No, no, non dica… Non faccia pubblicità, è la fine! L’ha detto lui, non l’ho detto io!” 
D.B.- “That’s my only knowledge for French.” 
Trad.- “E’ l’unica cosa che posso dire in francese.” 
D.B.- “I can ask for a sigarette in every language.” 
Trad.- “Posso chiedere una sigaretta in qualsiasi lingua.”
F.- “I don’t smoke. It’s the only phrase that I can say in English. Senta Sig. Bowie. Lei nella sua vita ha incontrato le persone più straordinarie, che hanno fatto la storia della musica e anche dell’arte di questo secolo. Lei è un grande appassionato d’arte, dipinge scolpisce. Qual è l’incontro fondamentale della sua vita? Artistico, intendo. Una persona che l’ha cambiata, che le ha dato tante cose, di cui consiglierebbe a qualcuno di leggere qualcosa o di informarsi su qualcosa.” 
D.B.- “It wouldn’t mean very much in Italy, but there is a scots sculptor and a very — artist, Edoardo Paolozzi, who is very, very important.” 
Trad.- “Be’, forse non sta a significare molto in Italia, non è molto importante. Ho incontrato uno scultore, un artista incredibile, Edoardo Paolozzi. Una persona eccezionale, importantissima.”
F.- “Cercheremo di saperne di più.” 
D.B.- “And for music, maybe Little Richard, maybe very, very important to me; and a writer, and I met previously William Borroughs.
Trad.- “Per quanto riguarda la musica invece, Little Richard, mi viene in mente questo, importantissimo per me e poi anche uno scrittore, la persona che ho incontrato è William Borroughs.” 

F.- “William Borroughs. Grazie per aver risposto, intanto. Senta, posso chiederle un’altra cosa? Per me. Me lo fa un autografo?” (Porgendogli il CD di “Hours…”).
D.B.- “Oh, pleasure!” 
F.- “Se no quando la rincontro?” 
Trad.- “Con piacere!” 

F.- “Grazie. Lei non viene…” 
D.B.- “Absolutely.” 
F.- “Lei non viene a Sanremo?” 
Trad.- “Aren’t you coming to Sanremo?” 
F.- “Io quest’anno forse ci sono. Forse. Forse.” 
D.B.- “Thank you very much for the invitation.”
Trad.- “Grazie mille per l’invito.” 
F.- “Si. Non so se ci sarò io. Se c’è lei son contento, la guardo comunque volentieri, ma…” 
D.B.- “I should say that. Ok.” 
Trad.- “Bene, grazie.” 
F.- “Grazie. Io faccio questa trasmissione apposta, per poter incontrare persone come lei. Grazie molte. E’ forte David Bowie, molto forte.” (Imitando Celentano). 
D.B.- “It’s good to me.” (Stringendogli la mano). 
Trad.- “Grazie.” 
F.- “Sto scherzando! Adesso ascolteremo “Tuesday’s child”(2), in cui David Bowie incontra se stesso.” 
D.B.- “Yes.” 
F.- “E ascolteremo volentieri questa storia. Ha visto? Non le ho chiesto cosa possiamo io e lei per la guerra. E’ contento?
D.B.- (ride) 
F.- “David Bowie! I hope to see you again. Ciao.” 

THURSDAY’S CHILD 

F.- “Grazie. Ciao. Davvero grazie. Spero di rivederti presto. David Bowie! Grazie a tutti. Thank you very much. Grazie. E’ un grande onore per me, a great honour. Thank you. Hope to see you soon.” 
D.B.- “Yeah!
F.- “A presto. David Bowie! MaxPezzali.”
Max Pezzali- “Eccomi.”
F.- “Ti è piaciuto?” (Riferendosi a Bowie).
Max Pezzali- “Molto, molto bello. Lui è un grande idolo.”
F.- “Aspetta che lo salutiamo ancora un attimo mentre esce, va’! Scusa un attimo. Ciao David! Ciao David!”.

(1) Nato nel 1924 da genitori italiani ad Edinburgo, dove studiò al College of Art. La sua prima personale ebbe luogo a Londra nel 1947. Ha insegnato arte nelle principali università e scuole d’arte nel mondo. Nel 1986 è stato insignito del titolo “Her Majesty’s Sculptor in Ordinary for Scotland” dalla Regina. I suoi temi preferiti sono i mass media, le scienze e la tecnologia e il loro significato per l’arte contemporanea.
(2) Fazio sbaglia giorno!

(grazie a Babygrace per la trascrizione dell’intervista)

 

Se avete altre informazioni o materiale che riguardano gli eventi descritti in questa pagina  scrivete a velvetgoldmine@velvetgoldmine.it

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi