Home / Bowie in Italia / INCONTRI – David Bowie da Celentano 21-22 ottobre 1999

INCONTRI – David Bowie da Celentano 21-22 ottobre 1999

celentano5David è a Milano per partecipare alla trasmissione di Adriano Celentano ‘Francamente Me Ne Infischio’, questi i resoconti e le foto degli incontri dei Velvetgoldminers:

E’ da ieri mattina che inseguiamo David per Milano, io, Rossana, Giuseppe, Valeria, Susanna, Barbara, Davide e Rosanna ed altri.
Appuntamento a Linate, piove a dirotto, l’aereo è in ritardo….. arriva….. non arriva….. poi Valeria annuncia: “volo AZ 309 Malpensa”. DILEMMA: che fare? andiamo si o no? e se fosse un depistaggio? Decisione da batticuore in un millesimo di secondo. Andiamo, rimangono a Linate solo Giuseppe con la videocamera (per sua propria decisione) e la mamma di Susy.
Ci ritroviamo tutti a Malpensa, terminal 1, volo in ritardo….. arriva….. non arriva….. squilla il telefonino, è la mamma di Susy: “è qui! è bellissimo!”. Ci guardiamo: non è possibile!!! NO! NO! NO!….. SCHERZO….. TREMENDO SCHERZO….. DA SINCOPE.
Ci riprendiamo, atterra l’aereo….. lo vedi? io no e tu? “la Virgin, sono quelli della Virgin” esclama Valeria. E’ un attimo, sembra apparso dal nulla, è BELLISSIMO, è SPLENDIDO ma neppure queste parole gli rendono merito. Mi sembra piacevolmente sorpreso, ride, ha un’espressione incantevole. Scattiamo foto, chiediamo autografi ma non si ferma, lo scortano alla macchina (Mercedes nera, vetri fumè).
Appena ripresi dall’emozione, Gail sta uscendo quasi inosservata quando viene notata da Rossana: autografi, foto, ride, scherza, è simpaticissima.
Valeria vede caricare i bagagli su un pulmino: inseguamoli! ed ecco che scopre dove alloggerà David. Una parte di noi va in Mecenate, allo studio televisivo di Celentano (e si becca un suo “salutino” dalla macchina), io e Rossana e Giuseppe andiamo all’hotel ma verso le 18 loro tornano a casa.
Rimango sola (per modo di dire) ed è una sfilata di abiti da sera e gioielli, eh sì….. bella la vita da ricchi! Arriva Claudio e più tardi Valeria, Barbara, Susanna, Davide e Rosanna ed un’altra ragazza conosciuta a Linate, Debora.
Ormai il programma è iniziato e più tardi cominciano a squillare i cellulari: “E’ andata malissimo”, “Ha litigato con Celentano”, “Deve essere furioso!”
Il tempo passa, è quasi mezzanotte, non arriva nessuno, ce ne andiamo? Ci fanno capire (legge privacy!?!) che sta già dormendo il sonno dei giusti. Aspettiamo ancora qualche minuto indecisi sul da farsi, è tutto così strano….. ECCOLO (ho l’impressione che appaia sempre dal nulla) ma non si ferma, non è di buon umore.
Tutti a casa di Valeria a vedere la registrazione: canta in maniera stupenda e poi il “fattaccio” ma siamo unanimi nel pensare che la figuraccia l’abbia fatta Celentano.
Finalmente ci accasiamo.
Ore 10,30 del giorno dopo. E’ ancora in hotel, lo aspettiamo in strada ed ecco che arriva la band: autografi e foto. Confermano che David era arrabbiato.
E’ mezzogiorno passato, esce dal garage ma noi lo stiamo già aspettando, lo chiamiamo, si ferma: ride, scherza, autografi, foto e la SUA VOCE….. la SUA VOCE…..
Buon viaggio David, non farti aspettare così a lungo.
Siamo emozionati, si ride e si piange, si salta dalla gioia.
Due giorni intensi e fruttuosi.
Scusate le eventuali imprecisioni, scherzo dell’emozione e della fretta: in questi giorni ho trascurato “i pargoli” (gatto compreso) ed il dovere mi chiama.
DAVID, YOU ARE LOVELY!

A cura di Isabella

Tutto cominciò nel “lontano” 1999, il 21 ottobre. Alle 11.00 circa io, mia mamma e la mia amica Sarah arriviamo a Linate. Qui incontriamo Barbara e Valeria (quest’ultima era al telefono per lavoro e stava annuncianndo al suo interlocutore, in modo molto diplomatico:”Sono a Linate, devo prendere una persona“!!). Poi arrivano la mitica Isabella, che ha già fatto un resoconto molto piacevole e coinvolgente (e vai!!), Leo, Davide, Rosanna, Rossana, Giuseppe, ecc.
Notizia notizuola: arriva alla Malpensa!
Che fare?? Dove andare?? Come fare a scoprire il luogo esatto?? C’è chi chiede in giro la lista dei passeggeri.
Alla fine la nostra solita agente supersegreto Valeria arriva con delle notizie fresche fresche fornite direttamente dall’Alitalia: sul volo che arriva alla Malpensa c’è un certo Jones D. Chi può essere?? Fate voi le vostre ipotesi….
C’è chi non vuole rischiare e resta a Linate (mia mamma compresa). Io, invece, mi sento che arriverà alla Malpensa e parto sulla macchina di Valeria insieme a Barbara, Leo e Sarah. Dietro di noi c’è almeno un’altra macchina carica di fans, forse due, non ricordo. Arriviamo alla Malpensa dopo aver trascorso quasi un’oretta in auto a parlare di Bowie, Celentano, Bowie, Bowie, Bluvertigo, Bowie, Bowie, ecc.
L’emozione è tanta. Guardiamo i ritardi: il presunto volo di David arriva alle 14.05 invece che alle 13.40. Aspettiamo………… l’agitazione cresce.
Ci chiama mia madre e mi dice: “Dove siete?” e io: “Alla Malpensa!” ” Bhè, mi dispiace, ma potete tornare a casa. Ce lo siamo visti noi in tutto il suo splendore.” mi risponde lei. A me viene quasi da piangere, quando mia mamma (cattivona!) mi rivela che è tutto uno scherzo.
Tornano la speranza e l’agitazione.
Ad un certo punto vediamo che il suo volo è atterrato e io penso: “...sta già respirando la mia stessa aria...”. Aspettiamo…. Vediamo personaggi che Valeria riconosce essere della Virgin. I pochi dubbi che ci erano rimasti riguardo alla Sua presenza sul volo AZ309 svaniscono.
Aspettiamo…. Poi, ad un tratto…… BAAAAAAM!! colpo al cuore, adrenalina alle stelle, il mio battito cardiaco raggiunge velocità allarmanti……….!!!!!!!! ECCOLO!!!! Lo vedo quando è ancora dentro!! E’ stupendo!! Esce, gli andiamo incontro, mi appiccico al Suo braccio e non mi stacco più fino all’uscita dell’areoporto (poi sarà una guardia del corpo a staccarmi, come se io potessi fargli del male)!!!
Scattiamo foto, gli chiediamo di farci autografi ma ha troppa roba in mano e continua a dirci “… sorry, I can’t…” Sale in macchina. Ci saluta con la manina….!! Se ne va. Ma quant’è bello, ma quant’è bello, ma quant’è bello…….continuo a ripeterlo all’infinito.
Chiamo mia madre e le dico “Quant’è bello…!!“. Mia madre è felice per noi ma non tanto per lei, ovviamente!
Mentre sono ancora al telefono con lei sento urlare “GAIL!!”, mi giro e vedo questo donnino dolcissimo tutto scuro. Ci avviciniamo. Lei è molto gentile, ci firma gli autografi e sta con noi un po’. Sarah le chiede in che albergo alloggierà David ma lei, giustamente, non ce lo vuole dire e fa la faccia imbarazzata. Se ne va anche lei.
E allora?? Adesso che si fa? Qualcuno propone di recarsi tutti al Principe di Savoia, l’ hotel in cui, da un po’ di anni, alloggia David quando viene a Milano. Ma proprio mentre stiamo ancora decidendo cosa fare vediamo i bagagli di Bowie che vengono caricati su un furgoncino verde. Da qui l’idea: seguiamo i bagagli!!
Valeria corre a prendere la macchina nel parcheggio e si piazza dietro al furgone. Partiamo. Ah! dimenticavo un piccolo particolare: l’auto è in riserva sparata!! Siamo diretti verso Milano. Pensiamo:”sicuramente sarà al Principe“. Valeria è costretta ad entrare in vie del centro che hanno il divieto di transito!! Alla fine il furgoncino si ferma ed entra nel garage di un albergo: il “Four Season” in via Gesù.
Bene!! Andiamo a parcheggiare. Mentre ci dirigiamo a piedi verso l’albergo ci chiama non mi ricordo chi e ci dice che lui è già arrivato in via Mecenate agli studi televisivi. Allora via a riprendere la macchina!! Andiamo agli studi e aspettiamo un secolo sotto la pioggia. Non riusciamo però a capire se lui è veramente già arrivato oppure no. Qui incontriamo la nostra amica Deborah. Attendiamo…..
Dopo un bel po’ arrivano i musicisti su un furgoncino. Ci salutano. Dopo un altro po’ arriva la sua macchina, lo vediamo passare. Ci saluta anche lui ma non scende. Sono già le 18.30. Che facciamo? La proposta che viene accolta è quella di Valeria: andiamo a casa sua a mangiare qualcosa (molti di noi non avevano pranzato). Io vado però a casa mia. Rimaniamo d’accordo che una volta cominciata la trasmissione ci saremmo tutti recati all’hotel ad attenderlo.
Alle 21.15 circa mi passano a prendere. Arriviamo all’albergo. Ci lasciano entrare senza fare storie. Lì ci sono già Isabella e Claudio che ci aspettano da ore (oddio, forse non aspettano proprio noi). Per diventare clienti prendiamo tutti qualche cosa al bar. Io prendo un cappuccino che poi pagherò 9.500 lire!!
Aspettiamo facendo finta di niente, facciamo i grandi signori e tentiamo di nascondere pennarelli indelebili e copertine di album vari. Ma c’è chi capisce che siamo lì per Bowie. Attendiamo……
Intanto ci chiama Stefano e ci racconta disperato l’intervista “meravigliosa” di Superscimmia Adriano. Sarà incazzato, pensiamo. Aspettiamo……
Sono le 23.30 e Claudio vuole andare a casa….. Noi non abbiamo il coraggio di chiedere informazioni perché abbiamo paura che ci sbattano fuori. Il nostro dilemma però è grande: abbiamo scoperto, una volta lì, che c’è un’entrata anche dal garage, quindi potremmo non averlo visto. Cavoli, cavoli, cavoli….. Claudio, giustamente, insiste, si è un po’ rotto le scatole. Io chiedo di aspettare almeno fino a mezzanotte prima di chiedere informazioni. Attendiamo………….
Ora sono le 24.00, Valeria e Isabella vanno dal portiere: “Senta noi volevamo solo sapere se David è ancora fuori o se è già nel mondo dei sogni” chiede Valeria. “Sogni d’oro” risponde il portiere. Cavoli! E’ già andato a letto, dormiglione!!
Stiamo per andarcene quando la porta si apre: è LUUUUUUUUUI!!!!!!!!! Ma quant’è bello!!!!!!!!!!!
Purtroppo è piuttosto incazzato quindi non si ferma. Vabbè!! L’abbiamo visto e siamo felici. Andiamo a casa di Valeria a guardare la registrazione della trasmissione. Quant’è scemo Celentano!!!!!!! Altro che genio!!!!!!! E’ proprio il Re Degli Ignoranti!!!
Verso le 2.00 ci salutiamo con l’intenzione di ritrovarci all’hotel l’indomani mattina, perché abbiamo saputo dall’autista del furgone che  David sarebbe partito verso mezzogiorno.

22 ottobre 1999…..
10.00 del mattino: mi sto recando a casa di Valeria per andare tutti insieme in via Gesù. La chiamo: “No, aspettami da te che prendiamo l’autobus per andare!” mi dice lei. Aspetto lei e Barbara alla fermata. Arrivano. Arriviamo in via Gesù verso le 10.50. Lì troviamo Isabella. Più tardi ci raggiungeranno anche Davide, Giuseppe e altri.
Chiediamo e ci confermano che Bowie dovrebbe lasciare l’hotel verso mezzogiorno. Non sappiamo però se uscirà dall’ingresso principale o se salirà direttamente in macchina dal garage. Aspettiamo……..
Alle…… non mi ricordo l’ora, vediamo arrivare  Mike e Mark con pacchi e pacchettini. Li salutiamo e loro si fermano a chiacchierare, a fare foto e a firmare autografi. Mark ci parla dei suoi nonni calabresi e Mike ci dice che sì David se l’era un po’ presa la sera prima ma che, essendo  una persona sportiva, l’avrebbe sicuramente dimenticato presto.
Io faccio notare a Garson che Celentano è una scimmia e Valeria lo mette al corrente che qui da noi Adriano si fregia del titolo di Re degli Ignoranti. Lui si mette a ridere e dice che comunicherà tutto al grande capo.
Veramente molto gentili tutti e due. Persone umili e modeste (anche Gail mi aveva già fatto questa impressione). Se ne vanno.
Nel frattempo arrivano due ragazzine con macchine fotografiche. Sono lì per Mel C delle Spice Girls!!!! Vi rendete conto!!! Sono lì per lei e invece incontrano………..vabbè, lasciamo perdere!! Noi intanto aspettiamo (lo sappiamo fare così bene ormai…….!!). Il portiere ci dice che secondo lui uscirà dal garage perché hanno già preparato la macchina. Allora ci avviciniamo al garage……. La mercedes è lì con una porta aperta…..la sua.
Sono le 12.45 circa…….. o mio Dio!!!! ECCOLO!!!!!!!! Ci avviciniamo gridando “David! David! David! David!” Lui mette tutte le borse in macchina e viene verso di noi sorridendo e facendoci segno di abbassare la voce. MA QUANT’E’ BELLO!!!!!!!!!! E’ splendido!!!!!! E che voce!!!!!!!! E’ simpaticissimo. Parla con noi, ci firma gli autografi, si fa scattare tutte le foto che vogliamo. Chiede a Valeria e a Barbara come si chiamano e poi ripete i loro nomi (che onore!!!). Dopo un po’ la guardia del corpo ci dice: “Scusate, ma dobbiamo prendere l’aereo“. Allora Lui si siede in macchina. L’auto parte e qui viene il momento di mia felicità super (non che quelli di prima fossero da meno!). Quando la mercedes si ferma davanti a me per dare le precedenze, io mando al Divino un bacio e lui cosa fa? me lo rimanda con una scioltezza ed una simpatia che mi hanno spiazzata!!! Non avrei mai immaginato che l’avrebbe fatto!!!! Che emozione!!!! Mi ha mandato un bacio!!! La macchina si allontana……… Ciao David, ciao.

Adesso sono “confusa e felice” (tanto per fare citazioni). Quello che posso dire è che il nostro amato Bowie è, secondo me, una persona dolcissima e tenerissima (V.M.14:oltre ad avere una grossa carica erotico/sessuale ;-)). La sua gentilezza, la sua disponibilità, la sua cortesia, la sua tranquillità, la sua semplicità, la sua simpatia e la sua modestia mi hanno profondamente colpita. Tutto di lui mi ha colpita a dir la verità!!

Alla prossima David!!!!!!

Ciao a tutti

a cura di Susi

altre foto di Denise:

 

 

Se volete raccontarci i vostri incontri con David Bowie e/o la sua Band scrivete a velvetgoldmine@velvetgoldmine.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi