Home / News / Spying Through a Keyhole: cofanetto di inediti
David-Bowie-Spying-through-a-keyhole-cover-2

Spying Through a Keyhole: cofanetto di inediti

Si intitolerà Spying Through a Keyhole ed uscirà in primavera il prossimo 5 aprile un cofanetto in vinile con alcuni brani inediti.

David Bowie Spying through a keyhole coverSpying Through a Keyhole, il cofanetto di inediti in uscita questa primavera per la Parlophone, continua una tradizione di “regali” ai fan il giorno del compleanno di David Bowie. Tradizione recente, è vero, ma iniziata da lui: nel 2013 tornò dopo dieci anni di silenzio pubblicando a sorpresa Where Are We Now? e nel 2016 l’album ★ (Blackstar). In realtà questa volta si tratta solo dell’annuncio, visto che si dovrà attendere qualche mese. Ma ci acconteniamo dell’app “David Bowie Is Real” disponibile da questa mattina.

Spying Through a Keyhole dovrebbe festeggiare anche il mezzo secolo, cinquanta anni tondi tondi, dall’uscita di Space Oddity. Ed infatti i nove brani inclusi (non aspettatevi chissà quale cofanetto) si riferiscono proprio a quel periodo.

Bowie Monsummano Terme 1969Il titolo viene dal testo di uno dei brani: in alcuni casi si tratta di versioni demo alternative ai brani già conosciuti, in altri di canzoni totalmente inedite.

Sono registrazioni casalinghe, con David che si accompagna alla chitarra, e pertanto la qualità audio non è sempre di livello. Ma questi brani, assicura il comunicato stampa, fanno parte di una lista di brani che Bowie in persona ha autorizzato alla pubblicazione prima della scomparsa.

Non abbiamo elementi per confutare la cosa. Il fatto che abbia o meno autorizzato una pubblicazione, a conti fatti, non sposta di una virgola l’unico cosa importante: la qualità di ciò che si pubblica.

Confidiamo in pubblicazioni più interessanti e consistenti quest’anno, come per esempio testimonianze live che ancora mancano all’appello (Sound + Vision Tour, Outside Tour, Earthling Tour).

Questi i brani:

Mother Grey (demo)

Un racconto di un figlio neonato che scappa dal nido, con David che utilizzata una voce multitraccia, chitarra e armonica.

In The Heat Of The Morning (demo)

Un brano degli esordi ben not ma che qui troviamo in una versione demo.

Goodbye 3d (Threepenny) Joe (demo)

Un affascinante demo del 1968.

Love All Around (demo)

Una canzone d’amore deliziosa dal testo della quale è tratto il titolo del cofanetto: “I see a pop tune spying through a keyhole from the other room”.

London Bye, Ta-Ta (demo)

Una versione demo che contiene parole completamente diverse in due strofe, rispetto alla versione conosciuta.

Angel, Angel, Grubby Face (demo versione 1)

La prima e unica demo conosciuta di questo brano

Angel, Angel, Grubby Face (demo versione 2)

Una versione alternative successiva della stessa canzone con testo differente.

Space Oddity (estratto demo)

Il testo e la variazione di arrangiamento sembrano confermare l’ipotesi che questo sia probabilmente la primissima versione demo di uno dei brani più conosciuti di Bowie.

Space Oddity (demo – testo alternativo) (conHutch)

Concepita in origine come una canzone da eseguire in duo, questa è la prima versione conosciuta che include John ‘Hutch’ Hutchinson. Anche qui l’arrangiamento e il testo sono variati.

Anche se al momento è prevista la sola pubblicazione in vinile, siamo certi che successivamente vedrà anche una pubblicazione su supporto CD.

Aggiornato il 30/01/19: la data di uscita sarà il 5 aprile 2019.

Chi è VG Crew

VG Crew
La Crew di VG è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E'autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti di VG.

Guarda anche

David-Bowie-Finding-Fame-Doc

David Bowie: Finding Fame il 9 febbraio su BBC2

David Bowie: Finding Fame, il documentario sui primi anni di carriera di Bowie, andrà in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi