Home / News / BOWIENEXT IL FILM COLLETTIVO IN ONDA SU RAI 5
Titolo Bowienext Rai 5

BOWIENEXT IL FILM COLLETTIVO IN ONDA SU RAI 5

Bowienext, il documentario di Rita Rocca del quale tanto vi abbiamo parlato in passato, sarà trasmesso su Rai5 il prossimo 13 Giugno.

bowienext Rai 5BOWIENEXT, il documentario tutto italiano di Rita Rocca che vede il contributo di fan da tutto il mondo, andrà finalmente in onda su Rai5 mercoledì 13 Giugno alle 21.15.

La data non è un caso: il 13 giugno 1987,  31 anni fa, David Bowie arrivava in concerto in Italia per la prima volta con il Glass Spider Tour.

Rai 5 celebrerà l’evento con la messa in onda in prima serata, del docu-film Bowienext – Nascita di una galassia (ve ne avevamo parlato qui). A due anni e mezzo dalla scomparsa dell’iconico artista britannico la Rai gli dedica un film “corale” unico nel suo genere, il primo dedicato ad una popstar.

Ideato e realizzato dalla giornalista Rai, Rita Rocca, Bowienext è un atto d’amore che raccoglie video tributi artistici da tutto il mondo: cortometraggi, animazioni, testimonianze di vita, spettacoli teatrali, performance, brani originali dedicati a Bowie.

BRIXTON WALLPAINT Bowienext Rai 5Nel documentario potremo trovare anche le testimonianze di chi ha collaborato con il Duca Bianco e e di artisti la cui vita è cambiata per merito di Bowie. Ma non solo: trovano posto anche filmati di repertorio provenienti dalle teche Rai come ad esempio il miniconcerto al Piper di Roma il 25 marzo del 1987 e l’intervista del 1977 realizzata da Fiorella Gentile per il programma “L’altra domenica”. Tutte pellicole ritrovate per la gioia di noi fan.
Il film era nato come progetto totalmente indipendente e italiano: ha preso in seguito un respiro internazionale grazie all’interesse suscitato e successivamente è stato adottato da Rai Cultura e Rai 5.

Nei due anni di lavorazione è stato arricchito con una serie di interviste ai musicisti che hanno lavorato con Bowie come Rick Wakeman, Lindsay Kemp, Earl Slick, Mike Garson, Gail Ann Dorsey e Sterling Campbell, a personaggi che lo hanno conosciuto come Dario Argento e Sidney Rome, e a critici musicali che ne hanno approfondito la figura come Simon Reynolds o l’italiano Francesco Donadio che ha di recente pubblicato un libro sui testi di Bowie.

Bowienext Rai 5Il film racconta, come in un doppio specchio – quello di chi lo ha conosciuto e quello di chi lo ha ammirato come fan – l’artista David Bowie e l’uomo David Jones, in un racconto fluido non cronologico, che si snoda sull’onda delle emozioni, della musica e delle molteplici connessioni bowiane.

Un artista che rimarrà per sempre nella storia della musica e del costume. Come dice Rick Wakeman: “In realtà David Bowie non è mai morto”.

 

BREVE INTERVISTA ALL’AUTRICE

Rita Rocca Bowienext Rai 5Come ti è venuta l’idea di BOWIENEXT?

Dopo la sua morte mi sono chiesta: come è possibile provare un dolore così forte per una persona che in fondo non hai mai conosciuto personalmente, non hai mai frequentato…un dolore quasi pari a quello di un familiare? E allora ho pensato che fosse bello regalare un film, un tributo collettivo mettendo insieme dei frammenti. Come se si fosse spezzato un cristallo, qualcosa di prezioso.

Sul piano pratico quindi cosa hai fatto? Come hai fatto a lanciare questo “messaggio nella bottiglia”?

Ho pensato: raggiungiamo i fan nel mondo, questo grazie al web oggi è possibile. Ho creato grazie al supporto di amici fidati e ingegneri informatici che hanno costruito un sito web molto bello, BOWIENEXT. Poi la pagina Facebook, un pochino di Twitter. E devo dire che i fan hanno risposto subito, c’è stata una risposta incredibile.

Che tipo di contributi sono arrivati?

Bowienext Rai 5La richiesta era abbastanza ampia: si chiedeva di inviare contributi che comunque dovevano essere visivi – dei video – ma qualsiasi cosa: cortometraggi, animazioni, testimonianze di vita, spettacoli teatrali, performance, brani originali dedicati aBowie… Ma la cosa fondamentale era: non copiarlo, non prendere dei pezzi di repertorio, non prendere delle cose di Bowie, ma creare qualcosa di originale ispirato a lui. E devo dire che sono arrivate, da tutto il mondo, delle cose molto belle e molto professionali, superiori anche alle mie aspettative. A quel punto il gioco è diventato importante. Ho cominciato a lavorare, a questo punto anche sulle testimonianze. Non più solo sui fan ma anche sui musicisti che avevano collaborato con David e sui personaggi che lo avevano conosciuto. E quindi a raccogliere delle testimonianze.

Bowienext Rai 5Nato indipendente, BOWIENEXT è poi diventato un progetto RAI con dei vincoli, anche,di durata. E’ stato difficile poi condensare tutta questa mole di materiale in soli 55-60 minuti?

Scegliere da questa mole enorme di lavori, di opere che sono arrivate, è stato molto doloroso, devo dire. Però sono soddisfatta: il film è come un grande cut-up, non ha un filo cronologico, non è didascalico… Sono racconti, sono memorie, sono flashback che vanno a comporre questo puzzle che è, nei fatti, David Bowie. Ognuno ha il suo Bowie, ognuno mette il suo.

Cosa hai imparato, di Bowie e in generale, alla fine di questo film? Cosa ti è rimasto? Cosa ti ha “dato”?

Quello che mi ha dato è forse una maggiore fiducia in me stessa. Quello che ho capito, più che su Bowie, su cui sappiamo più cose, forse ho capito qualcosa di David Jones, sulla sua persona, sul suo essere una persona molto “normale”, molto umana,sulla sua umanità. Era un uomo con delle potenzialità straordinarie che ha saputo tirar fuori e che ha saputo valorizzare. E questo è, in definitiva, il suo insegnamento. Perché ce le abbiamo tutti queste potenzialità. Ci dobbiamo credere. Certo, non tutti diventeremo delle pop star internazionali come Bowie. Però nel nostro piccolo possiamo esserlo. E possiamo essere dei piccoli eroi – perché no – tutti quanti. Bowienext siamo noi.

Guarda il trailer di Bowienext | Nascita di una galassia:

Chi è VG Crew

VG Crew
La Crew di VG è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E'autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti di VG.

Guarda anche

Velvet Goldmine Bowie appuntamenti dicembre 2018

Gli appuntamenti di dicembre 2018

Arrivano le feste, dicembre è il mese più glam che ci sia e tante sono …

2 commenti

  1. Grazie per il vostro splendido lavoro

  2. Sempre impeccabili. Grazie per la cura che dedicate giornalmente e per la raffinatezza della direttiva editoriale applicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi